Maria Pia Paravia prepara una ricostruzione "giallo" sulla morte della Petacci.


Maria Paravia non si risparmia, anche grazie a Graus Edizioni e ricostruisce passo per passo i pensieri intrinsechi di una donna, che per moltissimo tempo era stata in contatto con il Duce. Benito Mussolini. I sentimenti della giovane Claretta Petacci e il suo rapporto con il Duce Mussolini. "Il giallo di una vita spezzata" è il racconto di una vita inserita nel pentagramma della storia del Novecento: quella di Clara Petacci, meglio conosciuta come Claretta, l'amante di Mussolini. L'Io narrante è la voce femminile di chi, nel raccontarsi, prova pietà per se stessa. Non ha risentimento e, priva di pulsioni terrene, nel ricordo stempera con pacato rimpianto le dolci esperienze e le amare conseguenze. Con lucido distacco rammenta la sua infanzia, la sua famiglia, i suoi ideali e il suo unico mito, l'incontro che segnò il suo destino, la sua solitudine. Il racconto procede, sul filo temporale, e rievoca la lugubre atmosfera che avvolse come una nube nera l'ultima parte della sua breve vita: fughe tentate, viaggi picareschi, famiglie smembrate, arresti, violenze indicibili subite. Emblematica e solitaria si colloca come protagonista minore in una tragedia annunciata con un finale di partita tutto da riscrivere. fonte ANSA

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti