Finalmente cammino da sola Arianna Calvanese


Strizziamo l'occhio all'intreccio di tre vite vite, nell'ordine mediocre, che però non sospettano di risvolti interessanti, opinione personale su questo libro? be aspettate prima che lo finisca poi magari ne riparleremo. Dico solo che le premesse sono ottime. Napoli è la prima tappa di un viaggio che attraversa l'Italia, sbirciando nella vita di tutti i giorni di donne molto diverse unite da una grande amicizia.

Marianna, inguaribile romantica, che da anni è intrappolata in un rapporto con un affascinante narcisista.

Victoria che, con una figlia piccola, decide di abbandonare il suo Paese per amore.

Ardemia, giovane artista napoletana, che con pochi euro in tasca si mette in viaggio da sola alle tre di notte per inseguire i suoi sogni.

Arianna che cammina in equilibrio precario, in cerca di una via da seguire.

Come l'antica leggenda del salice (l'emblema del judo) che si piega sotto la neve per evitare di spezzarsi,

queste donne impareranno a seguire la via della flessibilità.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti