top of page

Effetti Farfalla, un commento al libro di Mastrojeni.


Il perchè crediamo di poter davvero fare la differenza, questo è un enigma più che legittimo, la vera domanda da porsi è una sola, possiamo davvero fare la differenza? Ognuno di noi continua a ripetersi che dobbiamo fare di tutto per salvare il nostro pianeta, e il solo modo di farlo è collaborare tutti assieme con una serie di gesti collettivi. Prendiamo spunto dall'effetto Farfalla, per definizione chiunque ci sia attorno ripete esattamente ciò che facciamo. Un libro che parla di noi, di ciò che mangiamo, dei vestiti che compriamo, del modo in cui ci muoviamo e di quello che buttiamo, dei soldi che investiamo e di quello che produciamo: le sorprendenti concatenazioni delle azioni che ogni giorno ciascuno di noi compie. L’effetto farfalla è diventato un suggestivo luogo comune (il battito delle ali di una farfalla può essere il primo di una serie di eventi che arrivano a provocare un uragano dall’altra parte del mondo), in realtà è un caposaldo di una branca della matematica nota come teoria del caos. I nostri comportamenti, i gesti più semplici che facciamo ogni giorno, non sono solo gocce nell’oceano ma eventi decisivi per noi, per il nostro benessere e la nostra felicità, e per l’equilibrio dell’intero pianeta. Questo libro, con competenza ma anche in maniera semplice, mostra come tutto ciò che avviene, come il cambiamento, può essere innescato da noi stessi e avere una ricaduta in tutto il mondo. No, non servono sacrifici e rinunce eroiche. In capitoli chiari e convincenti – Siamo ciò che mangiamo, L’abito fa il monaco, Dimmi come vai e ti dirò chi sei, La natura non butta via niente, L’economia del giardino dell’Eden – l’autore ci fa capire che quel poco che facciamo ogni giorno può avere gli stessi effetti di una manovra economica e fiscale, essendo parte di un’equazione più generale in cui benessere è uguale a sostenibilità e giustizia per tutti. Se ce la giochiamo bene, il prodotto di questi fattori è la pace. fonte ANSA

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page